CENTRO DEI PELLEGRINAGGI

Il nostro centro ha iniziato a operare attivamente dal settembre 1999. Il suo scopo fondamentale e' il superamento della distanza tra la fede e la ragione, tra la frequentazione della chiesa e la vita quotidiana, tra le norme religiose e i doveri professionali. Ci basiamo sul fatto che anzitutto Dio ci ha creati come esseri razionali, e quindi dobbiamo utilizzare il nostro intelletto per conoscere Lui stesso e la sua creazione; inoltre, Dio e' presente in ogni momento della nostra vita, ragion per cui la fede non e' vera se trova posto solo nella preghiera o nella liturgia e viene esclusa dalla vita di famiglia, dal giro degli amici, dalle preoccupazioni domestiche; e infine, a maggior ragione non si possono professare delle norme religiose senza applicarle alla propria attivita' professionale.
Tuttavia per superare questa distanza e' necessario risolvere alcuni problemi: ricevere un'informazione approfondita sulle questioni teologiche, fare conoscenza con chi riesce a coniugare con successo la propria fede con l'attivita' professionale e osservare come Dio e' presente e agisce nella nostra vita quotidiana.
Per questo nel Centro si svolgono incontri e conversazioni con personalita' interessanti. Una delle direzioni e' identificata nei colloqui teologici, che sono condotti da sacerdoti e religiosi. Una seconda e' il ciclo "La fede e┘", nell'ambito della quale i credenti che rappresentano varie professioni, fisici e attori, medici e giuristi condividono la propra esperienza di vita. Una terza direzione e' legata all'arte: sono le mostre e le proiezioni di videofilm, sia documentari che fiction, e le serate musicali e poetiche.
Nel Centro sono aperti anche una piccola biblioteca e una videoteca, un banchetto di libri e si tengono corsi di lingue straniere. La cosa piu' importante comunque e' che il Centro e' aperto a contatti e iniziative. Noi siamo pronti ad ascoltare e aiutare a realizzare ogni idea piu' o meno fondata.
Il Centro non ha una chiara caratterizzazione confessionale: da noi intervengono rappresentanti di varie confessioni religiose, anche se il consiglio di presidenza e' formato da cattolici, i sacerdoti Stefano Caprio e Henry Martin e la professoressa Olga Kvirkvelija.

 

На верх страницы